LA TUA ORGANIZZAZIONE È PRONTA PER IL LAVORO DA REMOTO?

Proteggi l’accesso dei lavoratori dipendenti o a contratto che lavorano in remoto con CyberArk Alero.

LA TUA ORGANIZZAZIONE È PRONTA PER IL LAVORO DA REMOTO?

Proteggi l’accesso dei lavoratori dipendenti o a contratto che lavorano in remoto con CyberArk Alero.

COMPRENDI E RIDUCI I RISCHI ASSOCIATI
ALL’ACCESSO DEGLI UTENTI REMOTI

Che la tua azienda debba seguire procedure operative standard o eseguire rapidamente piani di continuità aziendale a seguito di pandemie, come quella attuale di COVID-19, condizioni meteorologiche avverse e particolari o qualsiasi altro evento inaspettato, è assolutamente indispensabile ridurre i rischi associati all’accesso da remoto ai sistemi critici da parte degli utenti.

WEBINAR DI CYBERARK: “GESTIRE IN SICUREZZA L’ACCESSO REMOTO DELLE TERZE PARTI CON CYBERARK ALERO”

Scoprirai:

  • Le sfide associate all’uso di soluzioni tradizionali basate su VPN, agenti, password e altro per gli accessi da remoto
  • In che modo è possibile combinare l’autenticazione biometrica e il provisioning just-in-time per offrire in sicurezza accesso agli utenti remoti
  • Semplificare, gestire e amministrare gli utenti remoti che necessitano di accesso ai tuoi sistemi interni critici

PANORAMICA RAPIDA SULL’ACCESSO DEI FORNITORI REMOTI

Ad agosto 2019, CyberArk ha svolto un sondaggio con decisori in materia informatica e di sicurezza di varie organizzazioni per saperne di più sull’accesso delle terze parti e sulla loro abilità di ridurre tale rischio.

Delle organizzazioni si affida a terze parti per accedere a sistemi interni critici.

Delle organizzazioni considera il rischio dell’accesso delle terze parti come uno dei rischi di sicurezza principali (top 10).

Delle organizzazioni ha affermato di voler fare di meglio o di essere insoddisfatta delle proprie capacità e soluzioni per proteggere l’accesso delle terze parti.

LEGGI: “ACCESSO PRIVILEGIATO DELLE TERZE PARTI AI SISTEMI CRITICI”

Ad agosto 2019, CyberArk ha svolto un sondaggio con 130 decisori in ambito informatico e di sicurezza per saperne di più sull’accesso delle terze parti e sulle soluzioni attualmente usate per ridurre tale rischio. Questo eBook riepiloga i risultati del sondaggio.

QUATTRO AZIONI IMPORTANTI PER RIDURRE I RISCHI ASSOCIATI ALL’ACCESSO AI SISTEMI CRITICI DA PARTE DI UTENTI REMOTI

Per ridurre i rischi connessi all’accesso remoto ai sistemi critici, gli esperti in materia di sicurezza consigliano a ogni organizzazione di:

UNO

Implementare e applicare in modo coerente rigidi controlli su chi possa accedere a risorse interne critiche che ospitano informazioni sensibili.

DUE

Abilitare allarmi e reazioni ad attività insolite o comportamenti anomali, migliorando la visibilità degli eventi correlati ai privilegi che si verificano nella rete, come ad esempio chi accede a quali risorse.

TRE

Implementare processi di provisioning e de-provisioning automatici. Una volta implementate tali contromisure, i fornitori terzi potranno accedere solo ai sistemi di cui hanno bisogno per svolgere i propri incarichi.

QUATTRO

Implementare metodi sicuri di autenticazione multifattoriale per verificare l’identità di fornitori terzi e dipendenti remoti.

ACCESSO PRIVILEGIATO SICURO

Le soluzioni di Privileged Access Management (PAM) possono essere impiegate per proteggere, gestire e monitorare gli accessi privilegiati. CyberArk può gestire e proteggere gli accessi privilegiati richiesti dall’ambiente IT sempre più complesso e che include accessi di umani, applicazioni e macchine per massimizzare la riduzione del rischio.

 

RICHIEDI UNA DEMO DI CYBERARK ALERO

RESTA IN CONTATTO

RESTA IN CONTATTO!

Rimani aggiornato sulle best practice di sicurezza, gli eventi e i webinar.